venerdì 21 marzo 2008

La prossima lettura.

Gli ultimi due libri sono stati delle eccellenti letture. Prima lo spassosissimo "Toni Picotto e il tempio dei sortilegi", del geniale ma sconosciuto Uto Grisolfi, poi il crudo "Come una bestia feroce", di Edward Bunker, vero scrittore di razza. Il prossimo sarà "Il paradiso degli orchi", di Daniel Pennac, che mi risulta essere il primo della saga di Benjamin Malaussène, l'ormai mitico prototipo del capro espiatorio. Vedremo.

2 commenti:

holygirl ha detto...

Sono una fan sfegatata di Pennac! Ottima scelta! :)

whiteknight ha detto...

Mi ero sempre riproposto di leggere questo autore, incuriosito dal mito di Benjamin Malaussene, il capro espiatorio umano entrato nella leggenda...